Synthesis
fare musica con il computer
(R. Bigoni)


english version


Questa pagina originariamente conteneva una applet Java che permetteva di:

Purtroppo le applet non sono più supportate da Oracle, quindi oggi sono possibili solo applicazioni stand alone. Esse vanno redatte, compilate e lanciate sulla propria macchina.

Per essere in grado di svolgere queste operazioni è necessario che nel proprio sistema sia installato Java.

Come installare Java in Windows

In Windows/64, per potere usare Java a scopo non commerciale, evitando l'acquisto di costose licenze si può procedere nel seguente modo.

Come installare Synthesis

Come lanciare Synthesis

Ovviamente bisogna che il proprio sistema sia fornito di strumenti di riproduzione sonora (altoparlanti, cuffia o altro).

Per simulare le note di uno strumento:

Per registrare una nuova melodia:

Andamento e valori di metronomo
andamento tempo
Largo 40-60
Larghetto 60-66
Adagio 66-76
Andante 76-108
Moderato 108-120
Allegro 120-168
Presto 168-200
Prestissimo 200-208

Durante la composizione della melodia di uno strumento, cliccando il bottone TABELLA si ottiene la tabella della sequenza di note registrate. Questa tabella permette di controllare ed eventualmente modificare la sequenza delle note. Aprendo le tabelle di due o più, strumenti, i valori nella colonna tick permettono di verificare la loro sincronizzazione.

Al termine della composizione di una o più, melodie si può,:

L'opzione Salva Midi del menù, attiva una procedura che chiede di denominare il file da produrre (nome puro, senza l'estensione che è, obbligatoriamente *.midi) e di confermare l'operazione.

In caso di conferma il file viene salvato nella cartella C:\\Synthesis\MidiFiles.

Il formato *.midi è riconosciuto dalla maggior parte dei programmi di riproduzione dei file audio/video, quindi aprendo la cartella C:\\Synthesis\MidiFiles e cliccando sull'icona del file dovrebbe ottenersi la riproduzione della melodia da parte del programma di default o di altro eventualmente installato nel proprio sistema.

L'opzione Salva Sorgente del menù, attiva una procedura che chiede di denominare il file da produrre (nome puro, senza l'estensione che è, obbligatoriamente *.syn) e di confermare l'operazione. In caso di conferma il file viene salvato nella cartella C:\\Synthesis\SynFiles.

Nel sorgente sono registrate solo le note e le loro durate, non le eventuali variazioni di volume che sono effettive solo nell'ascolto o nella produzione del file *.midi.

Per rielaborare o ricompilare un file sorgente *.syn, precedentemente salvato cliccare il menu Sorgenti e l'item Carica. Se in C:\\Synthesis\SynFiles esistono files, ne viene visualizzato l'elenco da cui si può scegliere il file voluto, rielaborarlo ed eventualmente risalvarlo con nuovo nome.

Dai files *.midi generati e salvati in C:\\Synthesis\MidiFiles si possono generare files in altri formati più, popolari come *.mp3. A questo scopo si possono usare applicazioni disponibili in rete, come ad esempio, SolMiRe. Conviene poi salvare il feedback di queste applicazione nella cartella C:\\Synthesis\Mp3Files

Tre esempi di file audio generati con lo stesso sorgente ma con diverse combinazioni di due strumenti

Alcuni pezzi dal Libro di Anna Magdalena Bach.

Antologia '600/'700

Un notissimo brano di Beethoven: Per Elisa.

 


ultima revisione: 26/09/2019