Fitotoponimi: erbe e arbusti.

Toponomastica italiana

Luoghi d'Italia


Nel seguito i riferimenti alle radici indoeuropee rimandano a Indogermanisches etymologisches Wörterbuch di J. Pokorny, citato come IEW, in cui sono disponibili molti esempi e trascrizioni fonetiche più accurate.
I riferimenti al Latino dei documenti medioevali derivanti da varianti popolari del Latino letterario classico o dalla latinizzazione di termini importati da altre lingue rimandano al Glossarium mediae et infimae latinitatis di Charles du Fresne sieur du Cange, citato come Du Cange. Se questo sito fosse in manutenzione, si può consultare la riproduzione anastatica dell'opera a cura dell'Università di Mannheim.

Cliccando sui nomi su sfondo giallo si ottiene la rappresentazione Googlemaps del luogo corrispondente.


  1. acrifolium

    Latino acrifolium / aquifolium (acer = spinoso + folium = foglia) = agrifoglio (Ilex aquifolium): arbusto sempreverde dalle foglie spinose.

    Esempi


  2. *alasca

    Radice indoeuropea *al = crescere (IEW 26-27).
    Base ligure-protoceltica *ala / *alastra / *alasca / *alusta = erba, arbusto.
    falasca in Campania indica la graminacea paleo dei prati (Festuca elatior).

    Esempi


  3. alaternus

    Radice indoeuropea *al = crescere (IEW 26-27).
    Base ligure-protoceltica *ala / *alastra / *alasca / *alusta = erba, arbusto.
    Latino alaternus = alaterno: arbusto di macchia mediterranea (Rhamnus alaternus).
    Nomi popolari linterno / ilatro.
    Sardo aliderru / litarru / laderru / arridili / arredili / arredeli / arradel(l)u / arridebi / alaverru / alaferru / aiferru = alaterno.

    Esempi


  4. alcea

    Radice IE *aleq = difendere, proteggere (IEW 32).
    Greco alkea, Latino alcea = alcea: specie di malva (Malva alcea).
    Lat. medioevale alcea / alcia / alchia / althea = verbena (Du Cange).

    Esempi


  5. apium

    Latino apium = appio, sedano e forse anche prezzemolo.
    Congetturabile base indoeuropea da *apu = fuori da (IEW 53-55) + *ei = andare (IEW 293-297) con il senso generico di germoglio, erba o frutto. Ad es. Greco apion = pera; apios = euforbia.
    In alcuni dialetti meridionali accio, accia = sedano.
    Sardo appiolu / abioi / arbioi = lavanda.

    Esempi


  6. arundo

    Base IE *aro[m] = canna dalla radice *gher = acuto, puntuto (IEW 68).
    Greco aron = aro, gichero.
    Latino [h]arundo = canna; arundinetum / silva arundinea / *arundineum = canneto.

    Esempi


  7. calabrix

    Radice IE *gel = incurvarsi, arricciarsi (IEW 277).
    Protogermanico *klawō = artiglio.
    Latino calabrix-calabricis = spino selvatico, biancospino.
    Sardo calarighe / calabrigu / caraviu = biancospino.

    Esempi


  8. calamus

    Radice IE kolǝmo-s, kolama = gambo, canna (IEW 612).
    Greco kalamos = canna.
    Latino calamus = canna.

    Esempi


  9. canna

    Greco κάννα (kanna) e Latino canna = canna, giunco, parola di probabile origine semitica (Accadico qanu = canna; Ebraico qanč = canna).
    Lat. medioevale cannicia = acquitrino; canetum / canerium / caneria / canneolus / canecium / caneum / canil / cannigeria = canneto, acquitrino; canatus / cannitia = sbarramento di fiume con canne o pali per la cattura del pesce (Du Cange).

    Esempi


  10. cannabis

    Greco κάνναβις (kānnabis) e Latino cannabis / canabis / cannabus = canapa, parola di probabile origine semitica (Accadico qanu = canna; qunnapu = canapa).
    Lat. medioevale canbis / cambis / scanabis = canapa (Du Cange).

    Esempi


  11. cepa

    Latino caepa / cepa / cepicium / cepula / cepulla = cipolla.
    cepa non ha riscontri in altre lingue indoeuropee. Può derivare dall'Africa come probabilmente l'ortaggio. Una particolare specie di cipolla, lo scalogno, trae nome da Ascalon, città cananea a nord di Gaza.
    Lat. medioevale cibolus = cipolla (Du Cange).

    Esempi


  12. erice

    Greco ἐρείκη (ereike) = erica di etimo probabilmente non indoeuropeo con radice affine a *gwher = calore (IEW 493-495).
    Latino erice = erica; ericeus = con erica.
    lerca: specie di ginestra (Cytisus triflorus).
    Friulano grion = erica.

    Esempi


  13. ferola

    Radice indoeuropea *bher = crescere, diventare alto (IEW 132-133).
    Latino ferula = canna, giunco; ferularia = canneto; ferulaceus = simile a canna.
    Italiano ferola o ferolaggine o finocchiaccio: erba perenne delle ombrellifere (Ferula communis).
    frola: nome dialettale del corbezzolo.

    Esempi


  14. feniculum

    Radice IE *dhe[i] = succhiare e più in generalere essere fecondo.
    Greco thele = capezzolo, mammella; thelus = femminile; thallo = fiorisco, sono abbondante.
    Latino fello = succhio; femina = femmina; fecundus = fecondo; felix = abbondante, fecondo; f[o]enum = fieno.
    Latino feniculum (dim. di fenum) = finocchio.
    Sardo fenuju / fenugru / fenugiu / fenugu / finuju / frinucu / frinucu / fenucru / frennugu / frenucru = finocchio.

    Esempi


  15. filix

    Radice indoeuropea *bhle / *bhlo / *bhla / *bhel = espandersi, rigonfiarsi riferito specialmente a vegetazione rigogliosa (IEW 122).
    Greco phyllon = foglia.
    Latino filix-filicis = felce.
    Francese fougère = felce.
    Lat. medioevale filia / felga / fulgeria / feugia / feugera / feugeria / fogeria = felce; filicetum / filectum / filicarium / filitarium / filatarium = distesa di felci (Du Cange).
    Sardo fìlighe / fìliche / ìlica / ìliche / fìbixi / fìlixi / fìligi / fìgili / fixi / fìriggu (nomi maschili) = felce.

    Esempi


  16. genista

    Latino genista = ginestra di probabile derivazione etrusca (IEW 380-381).
    Latino medioevale ginestus, gineta, zinestra = ginestra; genesteium, genesterium = ginestreto (Du Cange).
    Sardo binistra / inistra / enistra / inestra = ginestra.

    Esempi


  17. gulia

    Radice IE *kau-l / *ku-l = cavo, stelo cavo (IEW 537).
    Greco καυλός (kaulòs) = stelo, fusto, cavolo.
    Latino caulis = fusto di pianta erbacea o cavolo in senso stretto.
    Latino medioevale gulia = giunco; guletum = giuncheto; gullia = fossato (Du Cange).

    Esempi


  18. hedera

    Radice IE *ghend / *ghed = afferrare, aggrapparsi (IEW 437-438).
    Latino hedera = edera.
    Francese lierre (dal Latino illa hedera, Fr. antico liere) = edera.
    Latino medioevale libera = edera (Du Cange).
    Sardo edera / eda / edra / edrela / bedera / bedra / edola / era / vera / auera = edera.

    Esempi


  19. iuniperus

    Radice indoeuropea *ioi-nu = giunco (IEW 513).
    Latino iuniperus = ginepro.
    Lat. medioevale genevrus = ginepro; ginibrera = ginepraio ('locus juniperis consitus': Du Cange).
    Veneto degnever / degnore = ginepro.
    Sardo ngbaru / ngberu / ngburu / tzinibaru / tziniberu / tzinnibere / chingberu / libanu / nibanu = ginepro.

    Esempi


  20. iuncus

    Radice indoeuropea *ioi-nu = giunco (IEW 513).
    Latino iuncus = giunco; iuncetum = giuncheto.
    Lat. medioevale iunchetum = giuncheto (Du Cange).

    Esempi


  21. *kresso

    Radice IE gras = masticare, mangiare (IEW 404).
    Base germanica *kresso = erba.
    Francese cresson = crescione o nasturzio (Nasturtium officinale).
    Lat. medioevale cresso / crisonium = crescione; cressonaria / cressoneria = luogo con molto crescione o anche acquitrino (Du Cange).
    Gressoney: valle aostana. Anticamente Chrescheneye. Nomi walser Greschoney o Creschnau.

    Esempi


  22. malva

    Latino malva = malva (Althea officinalis), erba spontanea.
    Probabile derivazione semitica: Ebraico melach = sale; malùakh = alimo (Atriplex halimus): erba alofila.
    Greco malache = malva.
    Lat. medioevale malvaviscus (da malva hibiscus) / malvaviscum / malochia / melusia (Du Cange).
    Dialettale narba = malva.
    Sardo malva / marva / narba / marmariscu / marmara vòina / narbóina / narbaónia (da malva bovina).

    Esempi


  23. marrubius

    Probabile base semitica *murr = amaro; Ebraico mar = amaro; Arabo marir = amaro.
    Latino marrubium = marrubio / marrobio: erba di uso medicinale detta anche mentastro (Marrubium vulgare).

    Esempi


  24. marruca

    Radice IE *mer, *merǝ = sfregare, tritare (IEW 735-737).
    Lat. volgare *marra = detriti, in particolare ammasso di detriti rocciosi.
    Italiano marruca: arbusto spinoso della macchia mediterranea (Paliurus spina-christi).
    Dialettale marocca, marogna = luogo sassoso, incolto, sterpeto e anche muro a secco delimitante un terreno di pascolo.
    Fiorentino marmerucola = siepe di marruca.

    Esempi


  25. mecon

    Radice IE *mā̆k[en] = papavero.
    Tedesco mohn = papavero.
    Greco mekon-onos, Latino mecon-onis = specie di papavero (Plinio).

    Esempi


  26. murtus / myrtus

    Probabile radice semitica *mor / *mur = amaro.
    Greco myrtos, Latino murtus / myrtus = mirto, mortella.

    Esempi


  27. myrike

    Probabile radice semitica *mor / *mur = amaro.
    Greco myrike e Latino myrice / myrica, tamarice = tamerice, tamarisco, arbusto che colonizza terreni salmastri.
    Lat. medioevale miricae = terreno incolto ('terrae incultae, vepribus et dumetis abundantes': Du Cange); tramaricia ('quaedam arbustula': Du Cange).
    Dialettali vruca, vrucaria, vrucara (Sicilia), tramatza (Sardegna).

    Esempi


  28. papyrus

    Greco di probabile derivazione egizia πάπυρος (papyros) = papiro, canna palustre le cui fibre erano usate per la fabbricazione della carta.
    Latino papyrus = papiro.
    Latino medioevale paperes = papyrus; pabelum / pabelessa / pabilla = specie di erba palustre (Du Cange).
    Dial. pavera = canna palustre.

    Esempi


  29. ratis

    Radice IE *per = attraversare; base celtica *prǝti-s , *ratis = felce (IEW 816-817).
    Latino ratis / pteris = specie di felce.

    Esempi


  30. rausea

    Base germanica *raus = canna probabilmente connessa alla radice indoeuropea Radice indoeuropea *er / *or = agitarsi, nascere, sorgere, elevarsi (IEW 326-332).
    Francese roseau.
    Latino medoevale rausea / rosia / rotia / rosus / rosellus = canna; rosetum / rosarium / rosaria / roseria / rossa / roscheria = canneto (Du Cange).

    Esempi


  31. rosmarinus

    Radice IE *drou = pianta, albero (IEW 214-217).
    Latino macaerinthe / macarinte = rosmarino; la terminazione -inth fa congetturare un'origine mediterranea preindoeuropea.
    Latino rosmarinus = rosmarino dove l'iniziale ros = rugiada è probabilmente un'assimilazione di *drou al greco drosos = rugiada.
    Forme dialettali trosmarina , trisomarino.
    Sardo ramasinu / romasinu = rosmarino.

    Esempi


  32. scopa

    Radice IE *[s]kē̆p / *[s]kō̆p / *[s]kā̆p / *[s]kē̆b[h] / *skob[h] / *skā̆b[h] = grattare, raschiare, scavare (IEW 930-933).
    Latino scobis = limatura, segatura; scapus = fusto, gambo; scopa = ramoscello usato per granate; scopae = scopa, granata; scopare = scopare.
    Italiano scopa: specie di erica (Erica scoparia).
    In Sardegna iscova può riferirsi a varie specie di ginestra.

    Esempi


  33. selinum

    Radice IE *sel = buono, favorevole, propizio (IEW 900) come in Greco hilaos = buono, propizio e in Latino hilaris = ilare, gioviale.
    Greco selinon = sedano, prezzemolo, Latino selinum = sedano.
    Dialettale sellero / selar / senar / senaro / sennero / ... = Italiano sedano.
    Greco petroselinon e Latino petroselinum = sedano delle pietre, prezzemolo.
    Lat. medioevale petrocinillium / petrocillum / petrosillum / petrisellum (Du Cange).
    Dial. petrosemolo, pitursello, petrosino = Italiano prezzemolo.

    Esempi


  34. sentis

    Radice IE *kes = graffiare (IEW 585-586).
    Latino sentis o sentix-senticis (*ksen-tis) = pruno, rovo; senticetum = roveto.
    Lat. medioevale sentia / sencia = roveto (Du Cange).

    Esempi


  35. sirpus

    Radice indoeuropea *skerb = curvare, piegarsi, contorcersi (IEW 948-949).
    Latino sirpus / scirpus = giunco, vimine.
    Sardo sarpa / srapa / tzarpa / tzrapa = salice.

    Esempi


  36. spinus

    Radice indoeuropea *[s]p[h]ei / *[s]p[h]i= acuto, emergenza acuminata (IEW 891-892).
    Latino spina = spina, aculeo.
    spinus = spino, pruno.
    Lat. medioevale spina = dorso di animale o dorsale montana; spinulus / spinula = spillo / spilla; spinata / spineta / spinatum = recinzione (Du Cange).
    Sardo spina / ispina / ippina = spina.
    spina santa: specie di euforbia popolarmente associata alla corona di spine di Cristo.

    Esempi


  37. urtica

    Radice indoeuropea *eus = bruciare (IEW 347-348).
    Greco heuo = arrostisco.
    Latino uro, ussi, ustus = brucio, bruciai, bruciato; urtica = ortica.
    Sardo urtica / urtiga / urticata / orticata / ortigada / ottiada / ottigada / ociada / ociau / orciau / orciada / ortziada / otziau = ortica.

    Esempi


  38. vicia

    Radice indoeuropea *ueik = piegarsi, ripiegarsi (IEW 1130-1131).
    Latino vicia = veccia, leguminosa per alimentazione animale.
    Lat. medioevale vecia / vechia (Du Cange).

    Esempi


  39. veratrum

    Radice IE *uer = contorcersi (IEW 1158-1159).
    Latino veratrum = veratro (antico veratto): pianta erbacea (Veratrum album).
    Sardo teredda / tzeredda probabilmente da *veratrella popolarmente interpretato cone vera terella (M. Pittau).

    Esempi


  40. verbena

    Radice indoeuropea *uer / *uerb / *uerbh = girare, piegarsi (IEW 1153).
    Latino verbena / vermena = verbena (Verbena officinalis): erba annua spontanea detta anche erba santa usata dagli antichi Romani in riti sacri.
    Catalano berbena = verbena.
    Occitano barben = verbena

    Esempi