Georgonimi: disboscamento, dissodamento, recinzione, coltivazione.

Toponomastica italiana

Luoghi d'Italia


Nel seguito i riferimenti alle radici indoeuropee rimandano a Indogermanisches etymologisches Wörterbuch di J. Pokorny, citato come IEW, in cui sono disponibili molti esempi e trascrizioni fonetiche più accurate.

Cliccando sui nomi su sfondo giallo si ottiene la rappresentazione Googlemaps del luogo corrispondente.


  1. ager

    Radice IE *aĝ / [*heĝ] = condurre; *aĝḫroḫs = campo: luogo in cui si guidano animali all'aratro o al pascolo (IEW 4-6).
    Latino ager (dim.: agerolus, agellus) = campo, podere.

    Esempi:


  2. agger

    Radice IE *aĝ / [*heĝ] = condurre, portare (IEW 4-6).
    Latino gero = porto, trasporto; aggero = ammucchio; agger = mucchio artificiale (argine, terrapieno) o naturale (collina, monte).
    Lat. medioevale arger / arginalis = argine (Du Cange).

    Esempi:


  3. area

    Radice IE *as = bruciare (IEW 68-69).
    Latino arere = essere arido; area (dim. areola e medioevale arelia) = spiazzo secco, spoglio, libero.
    Latino medioevale area / arealis / aira / airalis = terreno incolto ('ager, aut locus qui nec colitur nec aratur': Du Cange); area = cimitero (Du Cange). Negli insediamenti agricoli aia, spiazzo per essicare cereali e, per estensione, l'insediamento stesso.
    Italiano area industriale: terreno destinato ad insediamenti industriali nella pianificazione urbanistica.
    Sardo arghiola / arzola / alzola / agliola / arjola / arxola / argiola / artiola = aia

    Esempi:


  4. *bandwon

    Radice IE *bhā = splendere, brillare (IEW 104-105).
    Base germanica *bandwjan = mostrare, indicare o *bandwon = segno con riferimento a terreno marcato, delimitato e non accessibilile ad estranei.

    Esempi:


  5. braida

    Radice IE *bhered = tagliare, tavola, spiazzo (IEW 138).
    Base germanica *braid = slargo, radura.
    Longobardo *braida = campo, podere.
    Lat. medioevale braida / bradia / bradium = campo (Du Cange).

    Esempi:


  6. brolium

    Radice indoeuropea *mereg = bordo, confine (IEW 738).
    Base celtica *broga / *brogilos = campo recintato ('brogae Galli agrum dicunt': IEW 738).
    Latino medioevale brolium / broilum / briulum / briolum / brogilum = luogo recintato: bosco, giardino o campo recintato di proprieta privata ('nemus, silva, aut saltus, in quo ferarum venatio exercetur; maxime vero silva muris aut sepibus cincta': Du Cange).

    Esempi:


  7. caeduus, caesa

    Radice IE *[s]k[h]ai / *[s]k[h]ai-d / *[s]k[h]ai-t = tagliare, colpire (IEW 917).
    Latino caedere = tagliare; caeduus = ceduo: bosco da taglio; caesus / incisus / concisus = tagliato.
    Lat. medioevale cedua, concidua, cetretum = silva caedua (Du Cange); 'Stallaria, salicetum vel cetretum', 'Stalaria, est arboretum sive arbustum, ex quo pali inciduntur.' (Du Cange);
    concaesa / concisa / concesia / concides / concidua / cesa / cesina = terreno disboscato coltivato o a pascolo o anche bosco ceduo;
    cesia / cessia / cesonus / concida / cuncida / cunca = siepe (Du Cange).

    Esempi:


  8. campus

    Radice IE *kam-p = piegarsi, incurvarsi (originariamente: depressione, avvallamento; IEW 525).
    Latino campus = pianura e anche campo agricolo.
    Lat. medioevale campestris / campius / campilius = campo ('idem quod Campus': Du Cange) oppure arativo, terreno coltivabile ('arabilis, arationi idoneus'); campodus, campretum, campitum = campo (Du Cange); camporellae = particelle di terreno coltivabile; campaticum = terreno di pascolo.

    Esempi:


  9. chez / caio- / gaio-

    Radice IE *kagh / *kogh = intrecciare, recingere (IEW 518).
    Base celtica *kaio /* kaion / *kagi = recinto, terreno recintato.
    Latino medioevale agia / haga / hagia / haia / haicium / glaga / kaeyum / kaneium / cea = siepe; caya / chaia / cayum / chayum = casa, residenza (Du Cange).
    Francese haie = siepe; chez = a casa di / presso.

    Esempi:


  10. communis

    Latino communis (cum+unus) = unito, di tutti.
    Spesso si riferisce a terreni di sfruttamento collettivo concessi in enfiteusi da monasteri.
    Raramente comune in senso amministrativo medioevale o moderno.
    Comunetto = frazione con propri organismi rappresentativi e amministrativi.

    Esempi:


  11. dalha

    Radice indoeuropea *del / *dol = dividere, tagliare (IEW 194-196).
    Base germanica *dailjan = dividere, tagliare (GW).
    Latino medioevale dalha / dallis / dayla / dailus / dalus = falce, falciare, prato da falciare (Du Cange).
    Dalaunia / Dalania: nome medioevale dell'estremitÓ settentrionale della Valcamonica.

    Esempi:


  12. dalya

    Base araba dalya = vigna.

    Esempi:


  13. debelus

    Radice indoeuropea *dheg[w]h = bruciare (IEW 240-241).
    Celtico *dabio = bruciare.
    Latino debelus (Tabula di Veleia) = debbio.
    debbio: mettere a coltura un terreno bruciando la vegetazione presente.

    Esempi:


  14. defensa

    Latino defendere (part. pass. defensus) = tenere lontane, impedire.
    Latino medioevale defensa = bandita, terreno di uso esclusivo della proprietÓ ('defensa dicitur ager, pratum, vel silva, ubi aut pascua seu animalia immittere, aut aliud quidpiam agere, quod iis noceat, non licet': Du Cange).
    La parola difesa nel senso di terreno impedito all'uso pubblico è di uso soprattutto meridionale ed è probabilemte la versione latina del longobardo gahagi presente solo al centro-nord.

    Esempi:


  15. dominicus

    Radice IE *dem / *demə = costruire, casa (IEW 198-199).
    Latino domus = casa; dominus = padrone di casa , signore.
    dominicus = di proprietÓ di o pertinente ad un signore, padrone; dominicalis / dominicarius = del signore.
    La. medioevale donicum / domnicale / donnecale / dominicatus / dominicatura = possedimento signorile (Du Cange).

    Esempi:


  16. fenum

    Radice IE *dhe[i] = succhiare e pi¨ in generalere essere fecondo.
    Greco thele = capezzolo, mammella; thelus = femminile; thallo = fiorisco, sono abbondante.
    Latino fello = succhio; femina = femmina; fecundus = fecondo; felix = abbondante, fecondo; f[o]enum = fieno.
    Nel Settentrione figna = mucchio conico di fieno o paglia.
    Nel Cilento fenosa = giglio marittimo (Pancratium maritimum).

    Esempi


  17. fracta

    Radice indoeuropea *bhreg = rompere (IEW 165).
    Latino frangere (part. pass. fractus) = rompere.
    Lat. medioevale frangere = dissodare (Du Cange); fracta = terra dissodata.

    Esempi:


  18. gahagi

    Radice IE *kagh / *kogh = intrecciare, circondare, recingere (IEW 518).
    Base germanica hage / haege = siepe, terreno recintato.
    Longobardo *gahagi = terreno riservato con diritto di sfruttamento privato (agricoltura, pascolo, caccia).
    Lat. medioevale cafagium / gagium / gazium / gajum / gagio = residenza padronale in possedimento terriero ('domus prŠcipua, idem quod caput mansi...quŠ pertinet ad primogenitum, vel in qua habitat caput familiŠ': Du Cange).

    Esempi:


  19. granica

    Radice indoeuropea *ger / *gre = sfregare, consumare, invecchiare, maturare (IEW 390-391).
    Latino granum = granello, chicco; granarium = granaio.
    Latino medioevale granum = derrata alimentare; granica / granea / grengia / grangium / grangeria / grangaticum / granaticum = granaio, fienile, pagliaio (Du Cange).

    Esempi:


  20. hortus

    Radice indoeuropea *gherdh = recingere (IEW 444).
    Celtico: *gortos = luogo recintato, giardino.
    Greco chortos = recinto.
    Latino hortus e cohors / chors / cors = luogo recintato.
    Lat. medioevale hortale / orta / ortal / ortilis = orto (Du Cange).

    Esempi:


  21. lignum

    Radice IE *leĝ = raccogliere (IEW 658).
    Latino lignum = legno.
    Lat. medioevale lignetum = bosco; lignamen = legname; lignarium / lignile = legnaia (Du Cange).
    Sardo linna = legno / legna.

    Esempi:


  22. maius

    Radice indoeuropea meg[h] = grande (IEW 708-709).
    Latino Maia: dea della fertilita; Maius = Maggio (mese dedicato alla dea Maia).
    Lat. medioevale maiense / maiolus / maliolus / mailliolus = maggese
    malliolus = pianta coltivata (o che fiorisce) a Maggio o terreno con tali piante (Du Cange). Cfr. Ital. dialettale maiola = fragola; Spagnolo majuelo = biancospino.
    Ital. maggengo = pascolo di Maggio a bassa quota con disgelo pi¨ veloce.

    Esempi:


  23. novale

    Radice indoeuropea *neuos = nuovo (IEW 769).
    Latino novus / novale / nova = nuova coltivazione: terreno dissodato e messo a coltura per la prima volta o dopo una pausa (maggese).
    Lat. medioevale novella / novellum / novelletum / novatio = novale; novellare = mettere a coltura terreni incolti (Du Cange).

    Esempi:


  24. olka

    Radice indoeuropea *pelk / *polk = circondare, recingere (IEW 807, 850).
    Base celtica *olka = campo recintato.
    Lat. medioevale olca / holca / aucia / auca / oca / ocha / ochia / occhia / algia / augia / oschia / osca / oska / colcia = terreno recintato ('terrae portio arabilis, fossis vel sŠpibus undique clausa' :Du Cange); ulcea / ungula = luogo di pascolo (Du Cange).
    Probabilmente affini aglata / oglata / uglata / oglatta (Du Cange).
    Aucia: nel basso Medioevo era il territorio di Cortemaggiore (PC).

    Esempi:


  25. palea

    Radice IE *pel = polvere, farina (IEW 802).
    Latino palea = paglia.
    *palearia = pagliaia o case di paglia, capanne.
    Sardo paza / pagia / palgia / palla / padda = paglia.

    Esempi:


  26. paradisus

    Radice IE *dheiĝh = impastare l'argilla, costruire, muro (IEW 244-245).
    Partico pairi-daēza = recinto (pairi = Greco perý).
    Greco parÓdeisos = recinto.
    Latino paradisus = giardino, parco.
    Nella religione cristiana il Paradiso Ŕ il soggiorno delle anime beate dopo la morte. Nel linguaggio comune indica un luogo molto piacevole.
    Nel Medio Evo paradisus / paravisus / parvisius / parvisus / pervisus / parvius indica il sagrato di una chiesa poi, in generale, un'area recintata da portici o un parco cintato (Du Cange).
    Cfr. Francese parvis = sagrato.

    Esempi:


  27. petia

    Forse radice IE *geiĝ = mordere, strappare (IEW 356).
    Base protoceltica *kʷesdis = frammento, porzione.
    Base celtica *petsi / *pedzi = frammento, porzione.
    Latino medioevale pecia / petia / petius / pechia / pichea / piechia / piecia / pessia / pesia / peca / peya / pena; dim. peciola / petiola / petiolum = pezzo, frammento(Du Cange) spesso riferito a porzione di terreno agricolo.

    Esempi:


  28. praedium

    Radice IE *u̯adh = garantire (IEW 1109).
    Latino vas-vadis = garante, mallevadore; praes-praedis (da prae + vas) = garante e anche possesso dato in garanzia;
    praedium = possedimento fondiario, casa o podere.

    Esempi:


  29. puteus.

    Radice IE *pu = acuminato, tagliente (IEW 827).
    Latino putare = tagliare, potare; puteus (dim. puteolus) = scavo, fossa, buca, pozzo, pozza; puteal = parapetto di pozzo.
    Lat. medioevale pušile / pošile = puteal (Du Cange).
    Francese puiser = attingere.
    Area Franco-Provenzale poisat = pozza da cui attingere acqua.
    Lombardo e Veneto pocia = avvallamento acquitrinoso.
    Sardo puttu / putzu / pussu = pozzo.

    Esempi:


  30. rode

    Radice IE *reudh = disboscare (IEW 868-871).
    Base longobarda *rode = terreno dissodato, messo a coltura.
    Lat. medioevale rodum / rodium / rothus / rhotum / rosticum = terreno dissodato ('ager incultus, qui de novo colendus locatur': Du Cange).

    Esempi:


  31. runcus

    Radice IE *reuk = diserbare (IEW 868-871).
    Latino classico runcare = raschiare, sarchiare.
    Latino medioevale runcus / rancus = terreno disboscato coltivato o a pascolo.

    Esempi:


  32. saeps / praesepe

    Radice IE *saip = recingere (IEW 878).
    Latino saepes / saeps / saeptum / sepes / septum / sepimentum = recinto, siepe, luogo recintato; saepire / sepire = recingere; *saeptalia = luoghi recintati.
    praesepe = recinto, stalla, mangiatoia.
    Lombardo tresýf, Friulano tresev = stalla, mangiatoia.

    saeps

    Esempi:

    praesepe

    Esempi:


  33. solarium

    Radice IE *sā́u̯el / *sāu̯ol / *suu̯Úl / *su̯el / *sūl = sole (IEW 881-882).
    Latino sol-solis = sole; solarium = luogo esposto al sole, terrazza, essicatoio.

    Esempi


  34. taliare

    Radice IE *tal = crescere (IEW 1055).
    Latino talea = virgulto, ramoscello.
    Lat. popolare taliare / tallare = potare poi, pi¨ generalmente, tagliare;
    taliatus = tagliato, diviso, fesso, spaccato.
    Latino medioevale talia / tailla / tailea / talium / talivum / tallicium / talleicium / talterium / talium / talivum / talleicium = bosco ceduo (Du Cange).
    Ital. taglio, tagliola, taglieto = bosco ceduo.

    Esempi:


  35. wald

    Radice IE *uel / *uelǝ = fitto groviglio (lana, capelli, erba, foresta; IEW 1139-1140).
    Base germanica *waldhu = bosco (GW).
    Per i Longobardi wald indicava un terreno liberamente fruibile (in opposizione a gahagi = terreno riservato).
    Latino medioevale waldum / waldus / gualdus / gaudus / walda / gualda / gualtina ('nemus, silva, ex Saxonico': Du Cange).
    Piemontese vauda = luogo elevato e boscoso.

    Esempi:


  36. wifa

    Radice IE *u̯eip, *u̯eib = ruotare, girare, avvolgere (IEW 1131-1132).
    Gotico wipja = corona.
    Base longobarda *wifa = palo ornato di foglie che delimita un terreno privato.
    Latino medioevale wifa / guifa / guiffa / hiufa = signum, quod propter defensionem ponitur (Du Cange)

    Esempi:


  37. wizza

    Radice IE *u̯(e)id = vedere, sapere (IEW 1125-1127).
    Base germanica wizzan = stare attento; wizzi = punizione.
    Base longobarda *wizza = bosco demaniale interdetto all'uso pubblico, bandita.
    Latino medioevale viza, vizia = bosco demaniale a sfruttamento controllato ('silva cujus pars caedenda assignatur': Du Cange).

    Esempi: