Nomeonimi: allevamento del bestiame.

Toponomastica italiana


Nel seguito i riferimenti alle radici indoeuropee rimandano a Indogermanisches etymologisches Wörterbuch di J. Pokorny, citato come IEW, in cui sono disponibili molti esempi e trascrizioni fonetiche più accurate.

Cliccando sui nomi su sfondo giallo si ottiene la rappresentazione Googlemaps del luogo corrispondente.


  1. berbex-berbicis

    Radice indoeuropea *bher = tagliare (IEW 133-135).
    Latino vervex / berbex / berbix = ovino castrato.
    Lat. medioevale berbica = pecora; vercarius / bercarius / bergarius = pastore, ovile; berbicaria / vercaria / vircaria / barcheria / bergaria / bercheria / vercheria = allevamento ovino ('prædium rusticum berbicibus alendis idoneum': Du Cange).
    Sardo berbeghe / berveghe / erveghe / ilveghe / brebei / erbei / arbei / ebrei = pecora.

    Esempi


  2. bos-bovis

    Radice IE *gʷou = bestiame (IEW 482-483).
    Greco bous = bue.
    Latino bos-bovis = bove; bubulus = bovino; bovile / bubile = stalla di bovini.
    Lat. medioevale bovaria / boveria / boaria / bostar / bostarium = stalla di bovini o, più genericamente, fondo rustico (Du Cange).
    Sardo boe / voe = bue; buile = bovile.

    Esempi


  3. capra

    Radice IE *kapro = capro (IEW 529).
    Base celtica *kabros = capro.
    Latino caper (femm. capra) = capro/a; diminutivi: capella, caprula; derivato: caprile (pl. caprilia) = recinto per capre.
    Lat. medioevale caprarea / capraritia = caprile.

    Esempi


  4. fieno

    Radice IE *dhe[i] = succhiare e più in generalere essere fecondo.
    Greco thele = capezzolo, mammella; thelus = femminile; thallo = fiorisco, sono abbondante.
    Latino fello = succhio; femina = femmina; fecundus = fecondo; felix = abbondante, fecondo; f[o]enum = fieno.
    Nel Settentrione figna = mucchio conico di fieno o paglia.
    Nel Cilento fenosa = giglio marittimo (Pancratium maritimum).

    Esempi


  5. mandra

    Radice indoeuropea *mand = recinto (IEW 699).
    Latino e Greco mandra = stalla, branco di animali.
    Lat. medioevale mandalus = recinto ('genus clausurae horti': Du Cange).

    Esempi


  6. pascere

    Radice IE *pā[t] / *pə[t] = nutrire, pascolare (IEW 707).
    Latino pascere = nutrire, pascolare; pascuum (dim. pasculum) / pastio-pastionis / pabulum = pascolo; pastor = pastore.
    Lat. medioevale paschare, pascare = pascolare; paschum / pascium / pasqulis / pasquerium / pascherium / pascentum / pastura / repastile / pabelum = pascolo (Du Cange).
    In Piemonte paschero: pascolo pubblico.

    Esempi


  7. porcus

    Radice IE *pork̂o = porco (IEW 841).
    Latino porcus = porco domestico.
    porcarius = allevatore di porci.
    Lat. medioevale porcaria / porcheria / porcaritia / porcerium / porcile / porcina / porcinium = porcile.
    Sardo porcu / procu / polcu / polciu = porco.

    Esempi


  8. stabulum / stalla

    Radice IE *sta = stare (IEW 969).
    Latino stare = stare; stabulum (pl. stabula; dim. *stabellum) = dimora, in particolare per animali, quindi stalla.
    Radice IE *stel = mettere, posto (IEW 1019-1020).
    Base germanica *stalla = stalla.
    Lat. medioevale stalla (di derivazione germanica) = stabulum; stabuletum / stablitum / stablidum = casa di campagna o pertinenze (Du Cange).

    Esempi


  9. vacca

    Radice IE u̯ā̆kā = vacca (IEW 1183).
    Latino vacca = vacca.
    Latino medioevale bacca = vacca; vaccarium / vaccaria / vaccharia / vecceria / vacheria / wacheria / vachivia / vaccaritia / wacaritia / bacana = stalla o recinto ('ager vel prædium vaccarum gregi alendo idoneum': Du Cange).
    Sardo vacca / bacca = vacca; bachili = recinto per bovini.

    Esempi